La politica italiana vista dal nostro responsabile nazionale del Ciu
Pubblicato in Politica
cultura
14 amici

La politica italiana vista dal nostro responsabile nazionale del Ciu 

Stefano Baldini.

 

Parlare di politica in questi tempi è come parlare di  diavoli agli Angeli... perché la politica di oggi ha perso tutta la sua identità i suoi valori i suoi obiettivi sociali a causa di personaggi.

Difatti con le loro incompetenze, guidano i partiti che dovrebbero rappresentare i cittadini italiani al governo con il compito primario di tutela dei loro diritti, invece di prostrarsi ginocchioni ai vari e oramai conosciuti Gotha massonici. Da oltre più di 20 anni ad oggi abbiamo assistito a scenari destabilizzanti apocalittici creati appunto da una mala politica, trasformatasi in una falsa democrazia rivelatasi peggiore di un regime di sinistra e che in seno covava un progetto assurdo per destabilizzare e mandare in default il nostro paese, aprendo le porte agli amici e avvoltoi speculatori. Eravamo la quarta potenza al mondo con le nostre industrie, il nostro commercio, l’artigianato, l'arte la cultura lo spettacolo... un paese il nostro che ha dato Natali illustri a poeti, cantori, ingegneri, scultori, inventori, scienziati e che ognuno a modo loro ha saputo cambiare le sorti del mondo intero. Ma purtroppo nessuno aveva fatto i conti con una organizzazione Giano bifronte e se una faccia acuiva un sorriso tranquillizzante nell'altra si accendeva la trasformazione del mostro maligno. Default questa è la situazione attuale dopo più di venti anni, i nostri padri costituenti si saranno rivoltati come girarrosti nelle loro bare, sentendo delle trattative stato mafia poi attentamente secretate e distrutte da uno dei peggiori presidenti della Repubblica italiana Napolitano che con i compari di merende Monti Prodi D'Alema etc… amen... hanno contribuito ai tantissimi  disastri. L'euro poi è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso e senza andare nello specifico, abbiamo avuto 3 anni per capire che ci stavano truffando e che non dovevamo e non potevamo permettere che mettessero in atto questo piano diabolico. Ci hanno svenduti facendoci credere che con un taglio li e uno qui avremmo potuto supportare qualsiasi crisi economico finanziaria, mentre l'Italia giorno dopo giorno affossava sempre di più, vedendo le proprie aziende chiudere per essere acquisite da altre società appartenenti ai paesi europei (guarda caso). Falliti chiusi umiliati lasciati allo sbando e alla stregua di vita.. questo hanno avuto milioni di lavoratori dopo anni di onorato servizio ...con mutui sulle spalle e altri debiti con le banche ... già le banche la peggiore truffa messa in atto già dal lontano far west in America. Gli Italiani presi per i fondelli al punto che qualcuno in strada gridava basta ma anche questo dava fastidio per cui agire con violenza a forza di manganellate e teste rotte ...tutti a casa qualcuno in cella e qualcuno denunciato… vietato manifestare??? È un diritto sacrosanto sancito dalla legge e invece ci hanno provato anche di questo ...anzi non contenti mentre continuava la bonifica dei nostri pezzi pregiati come le industrie ci fu chi al consiglio europeo per l'agricoltura pensò di affossare anche uno dei nostri fiori all’occhiello, i nostri prodotti alimentari migliori per qualità sapore consistenza in tutto il mondo, l'olio il nostro oro verde la frutta con più di 200 varietà,  la verdura con 2.000 specie, le carni il pesce i dolci insomma tutto svenduto per acquistare in altri paesi appartenenti alla filiera mafiosa. Ci hanno fatto credere che saremmo risorti ma continuano a svenderci e questi cari cittadini ricordatelo bene lì avete votati voi ...Le ultime vicende purtroppo non aiutano affatto a pensare in un futuro prossimo migliore anzi ...ci hanno saggiato di nuovo inventando di sana pianta una pandemia mettendoci agli arresti domiciliari per 2 anni, poi quando ci hanno sfinito, giù sotto con i vaccini obbligatori oltretutto e le conseguenze disastrose che hanno lasciato solo morte disperazione paura e angosce nelle famiglie senza avere un giusto risarcitorio…mentre le farmaceutiche arricchivano e gonfiavano le pance dei vari Rockefeller, Rothschild, Soros, Clinton, Obama, Bill Gates, Stampa Tg, TV opinionisti sul libro paga di questi maledetti diavoli, che a capofitto hanno pensato solo a investire, per vedere i loro capitali sestuplicare in un solo giorno. Una intera comunità quella italiana a cui è stato fatto il lavaggio del cervello e dalla quale sarà difficile sperare nel recupero. l'Italia è il paese più bello del mondo abbiamo l'80%del nostro patrimonio nell'Arte e che va tutelato non venduto o svenduto e questo vale per la cultura, lo spettacolo, da dove quei pochi fondi messi a disposizione vanno sempre alle solite associazioni amiche degli amici degli amici, mentre sarebbe giusto avviare una procedura di commissioni di controllo fatte da cittadini semplici e onesti provenienti ognuno da ogni settore. Ecco questa è la politica che vorrei ....un partito trasversale che metta al primo posto i cittadini italiani, un partito che sia attento alle tradizioni ai costumi alla famiglia, perché senza quella non si va da nessuna parte perché è da lì che si impara a gestire una azienda del futuro...un partito che parli di valori e di meritocrazia…un partito che sappia ascoltare i cittadini e che lavori per dare loro serenità e futuro...un partito che abbia un progetto di industrializzazione e che si imponga di riportare le nostre aziende in Italia, abbassando le tasse, azzerando il debito pubblico a tutti i cittadini per farli ripartire senza patemi e paure di non farcela mai a fine mese...un partito che sappia formare i propri rappresentanti nell'onestà nella lealtà nel dialogo nelle competenze nel supporto nella responsabilità…ecco perché ho scelto il mio partito, il CIU perché rappresenta tutto ciò che ho descritto in questo pensiero e perché mi calza come un vestito di un sarto... a pennello...un partito il CIU che presto inizierà a farsi conoscere e ad amare da tutti i cittadini italiani e anche quelli residenti all'estero un partito CITTADINI ITALIANI UNITI che sappia rappresentare l'Italia adesso e per il futuro che verrà. Ringrazio per avermi dato l'opportunità di entrare in questa fantastica ma già numerosissima famiglia che sta toccando il milione di presenze in meno di 3 anni dalla sua costituzione la presidente 

Silvana Bruno 

Il vice presidente 

Roberto Cescut 

Il segretario 

Antonio Caiazza 

che fortemente mi hanno voluto in questo partito affidandomi subito un compito responsabile nazionale arte cultura e spettacolo compito arduo e difficile che spero di saper portare avanti anche tra le mille difficoltà che potrò incontrare una volta che spero  saremo tutti al governo sostenuti da tutti i nostri elettori .

Cittadini italiani uniti io già vi amo tutti ❤️

 

Stefano Baldini Responsabile  Nazionale Arte, cultura e spettacolo